TAV, Le bordate di Razzanelli: «Scandalo annunciato. Che dice il Pd?»


“Da giorni a dominare le cronache nazionali sono due inchieste, due scandali che vedono coinvolta, nostro malgrado, la Toscana. Il Monte dei Paschi e la Tav.

Poi ce n’è una terza che non ci interessa direttamente ma che ha impegnato tutti i media nazionali: è la vicenda Corona , condannato, giustamente, a 7 anni di reclusione per aver estorto 25 mila euro mentre sono ancora a piede libero i responsabili di due disastri nazionali, il Monte dei Paschi e la Tav ; peccato che in questi casi si tratti di miliardi di euro tolti dalle tasche dei contribuenti. I 4 miliardi dell’IMU coprono a malapena il finanziamento necessario a non far fallire il Monte dei Paschi.

Giuseppe Mussari come premio per le sue indubbie capacità è stato messo alla presidenza dell’ Abi. Si vede che aveva i requisiti giusti per rappresentare il sistema bancario italiano! La politica e il Pd non c’entrano? E non c’entrano nemmeno i quasi 700 mila euro versati da Mussari nelle casse del partito?

Stesso copione per la Tav, progetto che vede ‘’bruciare’’ alcuni miliardi di euro, ma c’è di mezzo la Coop 7. Forse è questa l’unica e vera ragione per cui quest’opera doveva andare avanti? Maggio e Ginori quelli invece No! Al Maggio si licenziano i dipendenti per risparmiare 400 mila euro. Alla Ginori si mandano a casa centinaia di lavoratori perchè mancano 50 milioni di euro. Spiccioli ìnda bruciare per MPS e TAV.

Abbiamo assistito alle perquisizioni, al sequestro dei cantieri, al fermo della trivella montata con pezzi sbagliati “privi di affidabilità e sicurezza”, e con il rivestimento della galleria “non resistente al fuoco”. Ben 31 persone sono state iscritte nel registro degli indagati; i reati ipotizzati: smaltimento illegale di fanghi, traffico di rifiuti, truffa ai danni delle amministrazioni pubbliche , corruzione, associazione a delinquere e implicazioni malavitose.

Dire che “Noi l’avevamo detto” è forse troppo facile, ma terribilmente vero!! Da anni la gente dice, grida e manifesta il dissenso verso un’opera tanto mastodontica quanto inutile e pericolosa, che stava per ricevere il via ibera senza le indispensabili autorizzazioni ambientali e paesaggistiche. Siamo stati persino tacciati di essere dei pericolosi sovversivi, un po’ ottusi e ripetitivi, mentre le Istituzioni tacevano. Da due anni aspettiamo che il “nostro” Sindaco venga in aula per rispondere alla petizione presentata dai cittadini nel febbraio del 2011; mnetre silenziosament. Non occorreva aspettare l’indagine della Magistratura per scoprire che le terre estratte dal sottosuolo erano inquinate: le volevano addirittura utilizzare come fertilizzanti,. Perché sono stati omessi i doverosi controlli ? Ora però nessuno è colpevole: non la Regione, che chiede i danni, non la Provincia e non il Comune che però è disposto a prendere gli 80 milioni di compensazione nonostante lo stesso Renzi avessea suo tempo palesato la sua contrarietà alla Foster. Ora Rossi chiede al Ministero di rafforzare i controlli e di rinominare l’Osservatorio; adesso? Ma ci prende in giro? La politica non può essere responsabile a fasi alterne e quando fa più comodo. Il Pd che è maggioranza in tutte le istituzioni locali deve dare risposte e non puà trincerarsi dietro la Magistratura.

Ma cosa stanno facendo Rossi, Barducci e Renzi? Come possono anche solo pensare di non essere corresponsabili di un disastro annunciato e di controlli mancati? E ora vorrebbero farci intendere che erano all’oscuro di tutto tanto da chiedere i danni a Rfi ? Se questo PD non è colpevole è quantomeno colpevolmente distratto!”