LA DENUNCIA DELLA LEGA NORD DI CORTONA: «LA STAZIONE DI CAMUCIA IN STATO DI DEGRADO»


LA LEGA NORD CORTONA-VALDICHIANA condivide e sostiene le proteste dei pendolari e dei residenti che lamentano le condizioni di degrado in cui si trova la Stazione Ferroviaria di Camucia, che appare lugubre, desolante e scalcinata, e di tutta l'area adiacente. Manca una decorosa ed accogliente sala d'attesa, i caloriferi sono regolarmente spenti e la biglietteria è chiusa. Uno stato di degrado assoluto che dimostra come da molto tempo non si sia investito su questa struttura e come la gestione sia stata trascurata dalle Ferrovie dello Stato e dalla Regione Toscana.   ABBIAMO PIÙ VOLTE CHIESTO, sempre inascoltati, che l'amministrazione regionale e comunale di Cortona sollecitino le Ferrovie ad eseguire gli interventi necessari a ridare decoro alla stazione, così come a realizzare l'ammodernamento dei convogli (molti dei quali  fatiscenti) e ad affrontare con determinazione il problema dei ritardi ripetuti dei nostri treni, che provoca enormi disagi per i nostri pendolari. PER IL TURISTA la ferrovia risulta essere un primo e fondamentale "biglietto da visita" del territorio. Per questo sosteniamo la richiesta dei cittadini di una maggiore attenzione al servizio di collegamento e trasporto pubblico dalla Stazione di Camucia al centro storico di Cortona, soprattutto nel periodo estivo, che è quello di maggior afflusso turistico. DAL PROGRAMMA presentato dal Partito Democratico alle elezioni amministrative del 2009 leggiamo testualmente: «L'impegno a migliorare il servizio di trasporto pubblico dalle stazioni di Camucia e Terontola verso Cortona soprattutto nei giorni festivi e prefestivi». Ad oggi, per contro, lo stesso servizio di navetta da piazzale Garibaldi di Cortona fino a piazza della Stazione di Camucia, ultimamente introdotto, è garantito solo nei giorni feriali. Anche in tema di trasporti pubblici l'attuale amministrazione non ha, dunque, mantenuto fede ai suoi impegni, facendo perdere credibilità allo stesso Partito Democratico.

Redazione Lega Nord Toscana