Genocidio Armeno. Venga dedicata una via alle vittime.



Il riconoscimento da parte del governo tedesco del Genocidio armeno in occasione del 100esimo anniversario di quel massacro - ricorda il segretario della Lega Nord Apuania Nicola Iacopetti -  che causò la morte di un milione e mezzo di innocenti e altrettanti deportati ed esiliati per mano dell'allora Impero Ottomano, segna un momento decisivo nella storia delle relazioni tra UE e Turchia. Il negazionismo di Erdogan e del governo di Ankara mantiene aperta una ferita che non potrà mai rimarginarsi nella memoria del popolo armeno. Per questo motivo, in occasione del Centenario, la Lega Nord chiede all'amministrazione comunale di Massa di provvedere ad intitolare una via alle sue vittime, magari ospitando una delegazione all'inaugurazione. Ricordando da sempre la vicinanza del nostro movimento al ricordo di queste vittime della follia razzista e del disegno politico di eliminazione sistematica di un popolo dal suo legittimo territorio (nel 1998 la Lega Nord attraverso l'On.Pagliarini presentò la prima mozione alla Camera che si tradusse poi nel 2000 nel riconoscimento ufficiale) rinnoviamo con spirito solenne la nostra amicizia al popolo armeno, nella speranza che il Sindaco Volpi e la giunta accolgano la nostra richiesta. Ricordare è un dovere di tutti.