Emergenza lucciole : “Carrara ha ben altro da offrire”


Si popola di nuovi arrivi il Viale Cristoforo Colombo a Marina di Carrara, trasformandosi, già nelle prime ore della sera, nel viale del vizio popolato da lucciole ungheresi, rumene e albanesi. “Questa sarebbe l’immagine che l’amministrazione comunale vuole dare a quei pochi coraggiosi che scelgono il nostro litorale come meta turistica? – si domanda Antonio Biggi, responsabile locale della Lega Nord – Chi soggiorna per visitare il centro o la costa, ma soprattutto chi vi abita, merita iniziative, eventi e manifestazioni; non certo prostitute in passeggiata dalle 22.00 in poi. Ci sono pervenute numerose segnalazioni da parte di coloro che abitano nei pressi della movida a luci rosse che lamentano forti schiamazzi, manovre azzardate da parte di incauti automobilisti e frequenti litigi. Come se ciò non fosse abbastanza, a completare il quadro ci pensano prostitute e relativi clienti che usufruiscono della pineta come fosse una toilette. La città, giorno dopo giorno, sprofonda sempre più nel degrado e noi, come Lega Nord – conclude Biggi – chiediamo che vengano presi immediati provvedimenti atti a ridare un’immagine decorosa della nostra città, la quale deve essere meta per giovani e famiglie, non certo per amanti del sesso a pagamento”.