Dov’è lo Stato? La Lega Nord si interroga su quanto è accaduto al Leon d’Oro


A seguito del grave episodio avvenuto Giovedì al Leon d’Oro, Guido Mottini, Commissario della Segreteria Comunale della Lega Nord di Carrara interviene sull’argomento, domandandosi dove fosse lo Stato in quella mezz’ora di follia. “È assurdo – scrive in una nota – che ad intervenire siano cittadini italiani o meno; come assurda è la costante incapacità da parte dell’amministrazione di prevenire piuttosto che curare". Nella mattina successiva al fatto, i militanti del carroccio hanno raccolto numerose testimonianze di residenti che hanno confidato di non sentirsi più al sicuro per le strade cittadine e di trovare alquanto tragicomico che tutto ciò sia accaduto proprio durante il festival Con-Vivere: probabilmente la Convivenza a Carrara non è possibile. Non è necessaria nessuna “task force” come alcuni sostengono: sarebbe sufficiente coadiuvarsi al meglio con le forze dell’ordine, sempre tempestive negli interventi ma, purtroppo, sempre meno aiutate dagli organi competenti.
Il Commissario della Lega Mottini aggiunge "Una manifestazione come questa, tanto sponsorizzata dal Sindaco è pazzesco che non sia stata dotata di un idoneo servizio d'ordine, soprattutto in questo periodo di particolare tensione a causa degli attentati subiti nelle cittadine dei vicini Stati Europei".

Nelle prossime settimane – conclude la Lega – saremo presenti sul territorio con gazebi informativi, finalizzati non solo al confronto ma anche alla raccolta di eventuali testimonianze relative ai vari problemi che affliggono la nostra zona”.